Acetazolamide migliora la qualità della vita nel trattamento della ipertensione intracranica idiopatica


Sono stati esaminati i cambiamenti nella qualità di vita ( QOL ) specifica per la visione e complessiva correlata alla salute a 6 mesi in soggetti con ipertensione intracranica idiopatica ( IIH ) e lieve perdita della vista arruolati nello studio Idiopathic Intracranial Hypertension Treatment Trial ( IIHTT ) e sono stati determinati i segni e sintomi della ipertensione intracranica idiopatica che mediano l'effetto della Acetazolamide ( Diamox ) sulla qualità di vita.

È stata valutata la qualità di vita utilizzando le scale NEI-VFQ-25 ( National Eye Institute Visual Function Questionnaire-25 ), il 10-Item NEI-VFQ-25 Neuro-Ophthalmic Supplement, e SF-36 ( 36-Item Short Form Health Survey ).
Sono state esaminate le associazioni tra le variazioni nelle misure di qualità di vita a 6 mesi, lo stato di trattamento, e i cambiamenti nei segni e sintomi.

Tra i 165 partecipanti con ipertensione intracranica idiopatica ( 86 randomizzati ad Acetazolamide, 79 a placebo ), gli effetti benefici di Acetazolamide sono stati osservati su tutte le scale valutate di QOL, come pure sulle sottoscale Near Activities ( 5.60 punti, P=0.03 ), Social Functioning ( 3.85 punti, P=0.04 ), e Mental Health ( 9.82, P=0.04 ) di NEI-VFQ-25.

Gli effetti positivi di Acetazolamide correlati alla qualità di vita sono sembrati essere mediati principalmente da miglioramenti nel campo visivo, dolore al collo, tinnito pulsatile, e capogiri / vertigini che superavano gli effetti collaterali della Acetazolamide.

In conclusione, le riduzioni marcate delal qualità di vita al basale osservate tra i pazienti con lieve perdita visiva da ipertensione intracranica idiopatica sono migliorate mediante trattamento con Acetazolamide.
Quando sono stati combinati con i miglioramenti associati ad Acetazolamide nel campo visivo e in altri aspetti della ipertensione intracranica idiopatica, i risultati relativi alla qualità di vita hanno fornito un ulteriore supporto dallo studio IIHTT a favore di Acetazolamide per sostenere un intervento dietetico nel trattamento della ipertensione intracranica idiopatica con lieve perdita visiva. ( Xagena2016 )

Bruce BB et al, Neurology 2016; 87: 1871-1877

Neuro2016 Farma2016

Altri articoli