Acido Ursodesossicolico nel trattamento della colangite sclerosante primitiva


L’Acido Ursodesossicolico ( UDCA, Ursacol ) esercita benefici effetti nelle malattie epatiche colestatiche.
  Nella colangite sclerosante primitiva gli alti dosaggi ( 20 mg/kg ) di UDCA si sono dimostrati più efficaci dei dosaggi intermedi.
  Ricercatori dell’Università di Heidelberg in Germania hanno determinato la composizione degli acidi biliari della bile ai diversi dosaggi di Acido Ursodesossicolico in 56 pazienti con colangite sclerosante primitiva.
  Ad un dosaggio di UDCA di 10-13 mg/kg/die ( n = 18 ), l’UDCA biliare rappresentava in media il 43,1% degli acidi totali della bile; a dosaggi compresi tra 14 e 17 mg/kg ( n = 14 ) il contenuto di UDCA nella bile aumentava al 46,9%; a 18-21 mg/kg ( n = 34 ) al 55,9%; a 22-25 mg/kg ( n = 12 ) al 58,6%; e a 25-32 mg/kg ( n = 8 ) al 57,7%.
  Nel corso del trattamento con Acido Ursodesossicolico, il contenuto biliare degli altri acidi è rimasto immodificato o si è ridotto.
  L’arricchimento biliare di UDCA aumenta con l’aumentare della dose, e raggiunge un plateau a 22-25 mg/kg.
  Non è stato osservato nessun aumento di acidi idrofobici tossici nella bile.( Xagena2004 )
  Rost D et al, Hepatology 2004; 40: 693-698
  Gastro2004 Farma2004

Altri articoli