Florinef nella malattia di Addison


Florinef compresse contiene Fludrocortisone, che appartiene ad un gruppo di farmaci conosciuti come farmaci steroidei.

Florinef compresse è utilizzato per sostituire gli ormoni normalmente prodotti dalle ghiandole surrenali.
Florinef compresse è utilizzato per la terapia della malattia di Addison, della sindrome adrenogenitale con perdita di sali che è una forma diversa di squilibrio ormonale.

Florinef non è indicato nei soggetti che hanno avuto reazioni allergiche a farmaci simili o ad uno qualsiasi dei componenti di Florinef compresse.
Florinef non dovrebbe essere assunto in presenza di infezioni a meno che non sia stato prescritto per quella infezione.

Il paziente trattato con Florinef dovrebbe periodicamente essere sottoposto ad analisi del sangue con valutazione dell’introito di sale per evitare lo sviluppo di ipertensione o ritenzione di fluidi o un incremento ponderale.

Prima di somministrare Florinef è opportuno controllare se il paziente ha avuto recentemente un’infezione, tubercolosi , disturbi gastrici ed intestinali, ulcera, malattie trombotiche, tumori, fragilità ossea, pressione alta o scompenso cardiaco, disturbi mentali, epilessia, miastenia gravis o glaucoma.

E’ opportuno che il paziente eviti il contatto con soggetti con malattia infettiva, come varicella, herpes zoster o morbillo.
I farmaci steroidei sopprimono la risposta immune naturale dell’organismo.

Mentre si è in terapia con Fludrocortisone ( o qualora il trattamento sia stato sospeso da poco tempo ) non si deve sottoporsi a vaccinazioni senza aver prima consultato il proprio medico.

In caso di problemi renali, epatici o tiroidei, è necessario aggiustare il dosaggio di Florinef.

I corticosteroidi possono aumentare la possibilità di sanguinamento dall’intestino dovuto ad Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ), Ibuprofene ( Brufen ) o altri farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ). Se il paziente presenta ipotrombinemia ( che induce tendenza al sanguinamento ) e sta assumendo contemporaneamente Ibuprofene o un altro FANS, è necessario prestare molta attenzione nell’assumere Florinef compresse.
Alcuni farmaci utilizzati per la terapia dell’epilessia, tubercolosi o del tumore mammario possono ridurre l’efficacia di Florinef. D’altro canto Florinef può influenzare l’azione di alcuni farmaci utilizzati per trattare il diabete, l’ipertensione o fluidificare il sangue.
E’ opportuno informare il proprio medico se si sta assumendo contraccettivi orali, terapia sostitutiva ormonale, ormone della crescita, farmaci per la tiroide, Ciclosporina o antifungini.

Florinef generalmente non influenza la capacità di guida, ma può influenzare la capacità visiva.

Non sono note interazioni tra Florinef e alcol.

Nei soggetti affetti da diabete è necessario cambiare il dosaggio dell’Insulina.

Florinef compresse devono essere inghiottite intere con un bicchiere di acqua.
Adulti compresi gli anziani : La dose giornaliera varia da 0,05 a 0,3 mg una volta al giorno al mattino . Una volta stabilizzata la condizione, si può ridurre gradualmente il dosaggio sino al livello più basso possibile che induce una scomparsa della sintomatologia. Pazienti con una terapia a lungo termine possono, in periodi di stress o malattia, richiedere l’aggiunta di altri tipi di farmaci steroidei.
Bambini. La dose dovrà esser aggiustata secondo l’altezza ed il peso ma dovrà esser sempre tenuta il più bassa possibile.
E’ meglio assumere Florinef durante o dopo il pasto.

E’ necessario non interrompere improvvisamente la terapia con Florinef, poiché potrebbe esser nocivo.

Il medico deve essere informato qualora si manifestino dolori da ulcera o forti dolori addominali, gonfiore al viso o rash inaspettato.
I pazienti trattati con Florinef hanno riportato aumento d’appetito, aumento di peso, indigestione, nausea, debolezza o stanchezza.
Il trattamento con steroidi può causare un aumento del rischio di infezioni, assottigliamento delle ossa o dei tendini che possono causare fratture o perdita di massa muscolare, ritenzione idrica, battito cardiaco irregolare, ipertensione o tendenza alla trombosi.
Possono anche presentarsi problemi dermatologici o oculari e le ferite o le fratture ossee possono guarire lentamente.
Il trattamento con steroidi può fermare la produzione di alcuni ormoni o può fermare la velocità di crescita dei bambini.
Le donne possono andare incontro a irregolarità mestruali.
Sono stati riportati aumenti o riduzioni del tono dell’umore, insonnia e forte cefalea.
All’interruzione della terapia con steroidi i pazienti hanno notato sintomi simil-influenzali, rinorrea o fastidio agli occhi o alla pelle. ( Xagena2006 )


Farma2006 Endo2006

Altri articoli