Anakinra per artrite reumatoide


Ricercatori del Minneapolis VA Medical Center negli Stati Uniti, hanno compiuto una revisione sistematica della letteratura sull’efficacia clinica e la sicurezza di Anakinra ( Kineret ) nell’artrite reumatoide analizzando gli studi randomizzati e controllati che hanno confrontato Anakinra con il placebo nei pazienti adulti con artrite reumatoide.

Sono stati inclusi nell’analisi 5 studi per un totale di 2.846 pazienti, 781 dei quali assegnati in modo casuale a placebo e 2065 ad Anakinra.

È stato osservato un significativo miglioramento nel numero di pazienti in grado di raggiungere ACR20 ( 38% vs 23% ) con Anakinra 50-150 mg al giorno, rispetto al placebo dopo 24 settimane.

Anakinra è risultata superiore al placebo anche per ACR50 ( 18% vs 7% ), ACR70 ( 7% vs 2% ); i pazienti trattati con Anakinra hanno presentato migliori punteggi al Health Assessment Questionnaire, alla scala VAS per il dolore, un miglioramento nell’indice radiologico di Larsen e nella velocità di sedimentazione degli eritrociti.

Non sono state osservate differenze significative nel numero di abbandoni dello studio, di decessi, di eventi avversi ( totali e gravi ) e di infezioni ( totali e gravi ).

È stato osservato un aumento nell’incidenza di infezioni gravi nel gruppo Anakinra rispetto al gruppo placebo ( 1.8% vs 0.6% ) con possibile significato clinico.

Le reazioni al sito di iniezione sono aumentate in modo significativo e si sono manifestate nel 71% dei pazienti del gruppo Anakinra versus il 28% dei pazienti del gruppo placebo.

In conclusione, Anakinra è una terapia biologica relativamente sicura e moderatamente efficace per l’artrite reumatoide.
Sono necessari ulteriori studi per valutare la sicurezza e l’efficacia, soprattutto rispetto ad altre terapie.
Devono essere valutati gli eventi avversi a lungo termine nel corso del trattamento con Anakinra. ( Xagena2009 )

Mertens M et al, J Rheumatol 2009; 36: 1118-1125


Reuma2009 Farma2009

Altri articoli