Pazienti con carenza di ferro o anemia sottoposti a cardiochirurgia: effetto del trattamento a brevissimo termine


Anemia e carenza di ferro sono frequenti nei pazienti destinati a subire cardiochirurgia.
E' stato valutato se il trattamento preoperatorio immediato potesse comportare una riduzione delle trasfusioni di globuli rossi ( RBC ) perioperatorie e un miglioramento degli esiti.

In uno studio monocentrico, randomizzato, in doppio cieco, controllato, sono stati arruolati i pazienti sottoposti a chirurgia cardiaca elettiva con anemia ( n=253; concentrazione di emoglobina [ Hb ] inferiore a 120 g/l nelle donne e Hb inferiore a 130 g/l negli uomini ) o carenza di ferro isolata ( n=252; ferritina inferiore a 100 mcg/l, nessuna anemia ).

I partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere un placebo o un trattamento di associazione che consisteva in un'infusione lenta di Carbossimaltosio ferrico ( Ferinject ) 20 mg/kg, Eritropoietina alfa 40.000 U per via sottocutanea, Vitamina B12 1 mg per via sottocutanea e Acido Folico orale 5 mg o placebo il giorno prima dell'intervento chirurgico.

L'esito primario era il numero di trasfusioni di globuli rossi nei primi 7 giorni.

Tra il 2014 e il 2017 sono stati arruolati 1.006 pazienti; 505 con anemia o carenza di ferro isolata e 501 nel registro.

Il trattamento di combinazione ha ridotto significativamente le trasfusioni di emazie da una mediana di un'unità nel gruppo placebo a zero unità nel gruppo di trattamento durante i primi 7 giorni ( odds ratio, OR=0.70 per ciascuna soglia del numero di trasfusioni di globuli rossi, P=0.036 ) e fino al giorno 90 postoperatorio ( P=0.018 ).

Nonostante un minore numero di unità di globuli rossi trasfuse, i pazienti nel gruppo di trattamento avevano una concentrazione di emoglobina più elevata, conta dei reticolociti più elevata e contenuto di emoglobina dei reticolociti più elevato durante i primi 7 giorni ( P minore o uguale a 0.001 ).

Ci sono state minori trasfusioni allogeniche combinate nel gruppo di trattamento ( 0 ) rispetto al gruppo placebo ( 1 ) durante i primi 7 giorni ( P=0.038 ) e fino al giorno 90 postoperatorio ( P=0.019 ).

Sono stati riportati 73 ( 30% ) eventi avversi gravi nel gruppo trattato rispetto a 79 ( 33% ) nel gruppo placebo.

Un trattamento di combinazione a brevissimo termine con Ferro per via endovenosa, Eritropoietina alfa per via sottocutanea, Vitamina B12 e Acido Folico orale ha ridotto le trasfusioni di eritrociti e le trasfusioni di prodotti ematici allogenici totali nei pazienti con anemia preoperatoria o carenza di ferro isolata sottoposti a chirurgia cardiaca elettiva. ( Xagena2019 )

Spahn DR et al, Lancet 2019; 393: 2201-2212

Emo2019 Farma2019

Altri articoli