Aneurismi asintomatici dell’aorta addominale: quando è elettiva l’operazione chirurgica ?


Il UK Small Aneurysm Trial è stato il primo grande studio randomizzato che ha affrontato il problema dell’eventuale trattamento chirurgico dell’aneurisma asintomatico dell’aorta addominale.
1090 pazienti con aneurismi asintomatici dell’aorta addominale da 4 a 5,5 cm sono stati randomizzati in 2 gruppi, uno sottoposto a chirurgia elettiva precoce, l’altro a sorveglianza mediante esami ecografici ad intervalli di 3-6 mesi: l’intervento chirurgico era raccomandato qualora gli aneurismi avessero superato il diametro di 5,5 cm o fossero diventati dolenti nel periodo di sorveglianza.
Durante il follow-up della durata media di 4,6 anni, circa il 60% dei pazienti sottoposti a monitoraggio ha presentato una progressione della malattia ed è stato sottoposto ad intervento chirurgico, ma complessivamente le percentuali di sopravvivenza nei 2 gruppi sono risultate uguali.
Da ciò si deduce che nel caso di aneurismi dell’aorta addominale inferiori a 5,5 cm sia ragionevole adottare una strategia di sorveglianza.
La riparazione endovascolare di un aneurisma asintomatico dell’aorta addominale (ad esempio, l’inserimento di uno stent-graft mediante arteriotomia femorale) è stata una procedura studiata per quasi un decennio. Recenti studi hanno evidenziato che i pazienti sottoposti a riparazione endovascolare presentano una mortalità a breve e lungo termine simile a quella di gruppi di controllo non randomizzati sottoposti a chirurgia a cielo aperto. I maggiori vantaggi dell’intervento di riparazione endovascolare sono rappresentati da una durata del ricovero ospedaliero significativamente più breve e da un minor numero di complicazioni post-operatorie; un effetto negativo è rappresentato dal fatto che per alcuni pazienti si è reso necessario un rapido ricorso ad un intervento a cielo aperto mentre altri hanno presentato complicazioni tardive che hanno reso necessario un secondo intervento (rispettivamente 10% e 12% in casistiche pubblicate su Annals of Surgery).

( Bollettino d’Informazione s ui Farmaci 2000)

Altri articoli