L’Acetilcisteina previene i danni renali dopo angiografia coronarica


Uno studio ha dimostrato che l’impiego profilattico dell’N-Acetilcisteina, nota anche come NAC ( principio attivo di Fluimucil ), previene la riduzione della funzione renale dopo angiografia coronarica.

La NAC aveva già dimostrato di produrre benefici clinici nel prevenire la nefropatia indotta dai mezzi di contrasto ( N Engl J Med 2000; 343: 180-184 ) se somministrata 24 ore prima e dopo la tomografia computerizzata.
Lo studio, presentato al 51st Annual Scientific Session of the American College of Cardiology, ha esaminato i potenziali benefici della NAC, somministrata per os, nel prevenire la disfunzione renale nei pazienti sottoposti a cateterizzazione cardiaca.

Un totale di 55 pazienti prima e dopo la cateterizzazione cardiaca ha assunto per os 3 dosi di NAC. Lo studio presentava un gruppo controllo. Al basale i pazienti del gruppo NAC e del gruppo placebo presentavano livelli sierici di creatinina di 1,21 mg/dL o superiori.

A 48 ore nel gruppo NAC si è osservata una riduzione dei valori di creatinina dello 0,4 ( +/- 0,3 ) contro un + 0,1 ( +/- 0,3 ) mg/dL nel gruppo placebo ( p inferiore a 0,001 ).

Il beneficio prodotto dalla NAC è risultato maggiore nei pazienti che al basale presentavano livelli sierici di creatinina superiori a 2 mg/dL. ( Xagena2002 )

Fonte: American College of Cardiology, 2002


Altri articoli