Gli inibitori di renina-angiotensina diminuiscono la recidiva dopo resezione transuretrale del tumore della vescica in pazienti con cancro della vescica non-muscolo-invasivo


Precedenti studi hanno indicato che l'inibizione del sistema renina-angiotensina può diminuire la recidiva di cancro alla vescica non-muscolo-invasivo.
Uno studio ha valutato se l’inibitore dell'enzima di conversione dell'angiotensina ( Ace inibitore ) o il trattamento bloccante il recettore dell’angiotensina ( sartano ) all’inizio dell’intervento chirurgico sia associato a una diminuzione della recidiva o della progressione nei pazienti con carcinoma della vescica non-muscolo-invasivo.

Sono stati identificati 340 pazienti con dati disponibili sulla resezione transuretrale iniziale del tumore della vescica.
La progressione è stata definita come un aumento allo stadio T2.
Sono state valutate le associazioni con la sopravvivenza libera da recidiva e da progressione.

L’età mediana dei pazienti era di 69.6 anni.

Durante un follow-up mediano di 3 anni, 200 pazienti ( 59% ) hanno presentato una recidiva e 14 ( 4.1% ) hanno avuto progressione dello stadio.
Di questi pazienti, 143 stavano ricevendo Ace inibitori o sartani al momento della prima resezione transuretrale.

All’analisi univariata, i fattori associati a un miglioramento della sopravvivenza libera da recidiva hanno incluso carcinoma in situ ( P=0.040 ), terapia con bacillo di Calmette-Guérin [ BCG ] ( P=0.003 ) e terapia con Ace inibitori o bloccanti i recettori dell'angiotensina ( P=0.009 ).

L'analisi multivariata ha dimostrato che i pazienti trattati con bacillo di Calmette-Guérin ( hazard ratio, HR=0.68, P=0.002 ) o inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina / inibitori dei recettori dell'angiotensina ( HR=0.61, P=0.005 ) hanno avuto meno probabilità di avere recidiva tumorale.

Il tasso di sopravvivenza libera da recidiva a 5 anni è stato del 45.6% per i pazienti trattati con Ace inibitori / inibitori del recettore dell'angiotensina e 28.1% in quelli non-trattati con inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina / antagonisti del recettore dell'angiotensina ( P=0.009 ).

L'analisi per sottogruppi è stata effettuata per valutare il cancro della vescica non-muscolo-invasivo ( Ta, T1 e carcinoma in situ ) in 85 pazienti in terapia con bacillo di Calmette-Guérin da solo e in 52 nel quali BCG è stato combinato con Ace inibitori o sartani.

L'analisi multivariata ha rivelato che i pazienti trattati con bacillo di Calmette-Guérin da solo ( HR=2.19, P=0.04 ) hanno mostrato una peggiore sopravvivenza libera da recidiva rispetto ai pazienti trattati con bacillo di Calmette-Guérin e Ace inibitore o sartano ( fase Ta HR=0.45, P=0.04 ).

In conclusione, l'inibizione farmacologica del sistema renina-angiotensina è associata a un miglioramento dei risultati nei pazienti con cancro alla vescica.
La somministrazione di inibitori del sistema renina-angiotensina nei casi di cancro alla vescica non-muscolo-invasivo dovrebbe essere esaminata in uno studio prospettico randomizzato. ( Xagena2015 )

Blute Jr ML et al, J Urol 2015; 194: 1214-1219

Uro2015 Onco2015 Farma2015

Altri articoli