Prevenzione dell'emicrania episodica: sicurezza degli anticorpi monoclonali leganti CGRP


L'impiego nel breve periodo degli anticorpi monoclonali che legano il peptide correlato al gene della calcitonina ( CGRP ) è risultato ben tollerato e sicuro nella prevenzione dell'emicrania episodica.

Sono stati ricercati studi randomizzati e controllati riguardanti gli anticorpi monoclonali leganti CGRP per la prevenzione dell'emicrania episodica.

Sono stati identificati 10 studi di alta qualità che hanno preso in esame 4 anticorpi monoclonali leganti CGRP ( Galcanezumab [ Emgality ], Erenumab [ Aimovig ], Fremanezumab [ Ajovy ], Eptinezumab ), che hanno coinvolto un totale di 5817 partecipanti.

Gli eventi avversi sono stati riportati nel 2% o più dei partecipanti e solo il dolore al sito di iniezione era significativamente più alto nel gruppo anticorpi monoclonali leganti CGRP rispetto al placebo.

Nel valutare i profili dei singoli anticorpi monoclonali, i ricercatori hanno identificato 6 diverse dosi di Galcanezumab, 4 differenti dosi di Erenumab e 3 differenti dosi di Fremanezumab.

Rispetto al placebo, alcuni dei diversi gruppi di dosaggio erano associati a tassi significativamente più elevati di nasofaringite ( Galcanezumab 5 mg ), eventi avversi gravi ( Galcanezumab 120 mg ), dolore al sito di iniezione ( Galcanezumab 150 mg e 300 mg ), eritema al sito di iniezione ( Galcanezumab 120 mg e 240 mg ), eventi avversi complessivi ( Erenumab 70 mg e 140 mg ) ed eventi avversi correlati al trattamento ( Fremanezumab 225 mg/mese e 675 mg/trimestre ).

Limiti dell'analisi: la focalizzazione era solo sugli effetti collaterali a breve termine degli anticorpi monoclonali leganti CGRP, i criteri di inclusione differivano tra gli studi e il periodo in doppio cieco variava da 3 a 6 mesi.
Alcuni eventi avversi, come la stitichezza, sono stati citati solo in alcuni degli studi e quindi non sono stati inclusi nell'analisi.

Dalla ricerca è emerso che gli anticorpi monoclonali che legano CGRP sono generalmente sicuri e ben tollerati per prevenire l'emicrania episodica.
Il dolore al sito di iniezione può essere l'evento avverso maggiore associato a Galcanezumab nonostante il basso tasso di interruzione.
Studi futuri dovrebbero valutare la sicurezza a lungo termine delle terapie con anticorpi monoclonali leganti CGRP. ( Xagena2019 )

Fonte: Cephalalgia, 2019

Neuro2019 Farma2019

Altri articoli