Aggiunta della Decitabina a basso dosaggio all’anticorpo anti-PD-1 Camrelizumab nel linfoma di Hodgkin classico recidivato / refrattario


La monoterapia anti-PD-1 induce un alto tasso di risposta nei pazienti con linfoma di Hodgkin classico ( cHL ) recidivato / refrattario, ma la remissione completa ( CR ) è raramente osservata.
Poiché è noto che la Decitabina ( Dacogen ) aumenti la funzione delle cellule T, sono state valutate la sicurezza e l'efficacia di Camrelizumab ( AiRuiKa ), un anticorpo anti-PD-1, da solo rispetto a Camrelizumab con Decitabina in pazienti con linfoma cHL recidivato / refrattario.

Uno studio di fase II a due bracci, in aperto, ha arruolato pazienti con linfoma di Hodgkin classico recidivato / refrattario che avevano ricevuto almeno due linee di terapia precedente.
I pazienti naive al trattamento con anticorpi anti-PD-1 sono stati assegnati in modo casuale a Camrelizumab ( 200 mg ) in monoterapia o a terapia di associazione con Decitabina ( 10 mg/die, giorni da 1 a 5 ) più Camrelizumab ( 200 mg, giorno 8 ) ogni 3 settimane.

Ai pazienti precedentemente trattati con anti-PD-1 è stata assegnata la terapia di associazione.

Gli endpoint primari erano la percentuale di risposta completa e la sicurezza.

Complessivamente, 86 pazienti sono stati arruolati e valutati per la risposta, con un follow-up mediano di 14.9 mesi.

Nei pazienti naive agli anti-PD-1, la percentuale di risposta completa è stata del 32% ( 6 su 19 pazienti ) con monoterapia con Camrelizumab rispetto al 71% ( 30 su 42 pazienti ) dei soggetti a cui era stata somministrata Decitabina più Camrelizumab ( P=0.003 ).

Al momento dell'analisi, il tasso di durata della risposta a 6 mesi era del 76% con la monoterapia con Camrelizumab rispetto al 100% con Decitabina più Camrelizumab.

Tra i pazienti precedentemente trattati con anti-PD-1, il 28% ha raggiunto una risposta completa e una risposta parziale del 24% dopo Decitabina più Camrelizumab.
10 pazienti hanno mantenuto una risposta per più di 6 mesi; si stima che l'81% dei responder abbia mantenuto una risposta per più di 1 anno.

Per entrambi i trattamenti, gli eventi avversi più comuni sono stati angiomi ciliegia clinicamente insignificanti e leucocitopenia auto-limitante.

La percentuale di risposta completa nei pazienti con linfoma di Hodgkin classico recidivato / refrattario clinicamente naive al blocco di PD-1 è risultata significativamente più alta con Decitabina più Camrelizumab rispetto al solo Camrelizumab.
La Decitabina più Camrelizumab può invertire la resistenza agli inibitori PD-1 nei pazienti con linfoma di Hodgkin classico recidivante / refrattario. ( Xagena2019 )

Nie J et al, J Clin Oncol 2019; 37: 1479-1489

Onco2019 Emo2019 Farma2019

Altri articoli