Arcoxia, in gravidanza e durante l’allattamento


Etoricoxib è un farmaco antinfiammatorio che inibisce l’enzima COX-2.


Gravidanza L’impiego di Etoricoxib, come quello di altri farmaci noti per inibire la COX-2, non è raccomandato nelle donne che intendono avere una gravidanza.
Non vi sono dati clinici sull'esposizione ad Etoricoxib in donne in gravidanza.
Studi su modelli animali hanno mostrato tossicità riproduttiva .

Il rischio potenziale nella donna in gravidanza è sconosciuto.

Etoricoxib, come altri farmaci che inibiscono la sintesi delle prostaglandine, può causare inerzia uterina e chiusura prematura del dotto arterioso, nel corso del terzo trimestre di gestazione.

Etoricoxib è controindicato, per l'intera durata della gravidanza.

In caso di inizio di gravidanza nel corso del trattamento, la terapia con Etoricoxib deve essere interrotta.


Madri in allattamento Non è noto se Etoricoxib venga escreto nel latte umano, ma viene escreto nel latte di ratto.

Le donne che assumono Etoricoxib non devono allattare.( Xagena2004 )

Fonte: Scheda tecnica di Arcoxia, 2004

Reuma2004 Gyne2004 Farma2004

Altri articoli