Azimilide: efficacia non dissimile dal placebo nel mantenimento del ritmo sinusale nei pazienti con fibrillazione atriale


Azimilide ( Stedicor ) è un farmaco antiaritmico in fase sperimentale che ha dimostrato di essere efficace nella prevenzione della fibrillazione atriale.

uno studio, coordinato da Ricercatori dell’University of British Columbia di Vancouver in Canada, ha valutato l’efficacia dell’Azimilide nel mantenimento del ritmo sinusale nei pazienti con fibrillazione atriale parossistica e malattia cardiaca.

I pazienti con fibrillazione atriale sintomatica sono stati tenuti sotto osservazione per 1 mese e monitorati attraverso il telefono.
I pazienti che in questo periodo andavano incontro ad un episodio di fibrillazione atriale sono stati assegnati in modo casuale a ricevere 125mg di Azimilide oppure placebo una volta al giorno.

I pazienti sono stati stratificati per la presenza o l’assenza di insufficienza cardiaca congestizia o malattia coronarica.

L’efficacia primaria era rappresentata dal tempo alla prima recidiva di fibrillazione atriale nel gruppo insufficienza cardiaca congestizia/malattia coronarica.
L’end point secondario consisteva nel tempo alla prima recidiva nell’intera popolazione ed il tempo alla prima recidiva nei pazienti con malattia cardiaca strutturale.

Il tempo mediano alla recidiva di fibrillazione atriale nel gruppo insufficienza cardiaca congestizia/malattia coronarica è stato di 10 giorni nei due bracci di trattamento.

Un trend non significativo è stato osservato riguardo all’efficacia dell’Azimilide tra i pazienti con insufficienza cardiaca congestizia/malattia coronarica e tra i pazienti con malattia cardiaca strutturale.

Nessun paziente è morto. ( Xagena2006 )

Kerr CR et al, Am J Cardiol 2006; 98: 215-218


Cardio2006 Farma2006



Altri articoli